Disabilità, territorio e cittadinanza

Luciano, Sara, Michael, Simona, Enrico, Azzurra, Francesco, Lorenzo, Romina, Vincenzo, Stefania, Antonello, Toni sono disabili. Sono loro gli autori delle fotografie.

Per un intero anno si sono mossi, muniti di piccole fotocamere digitali, per le vie di Centocelle, del Quarticciolo e dell’Alessandrino, in quello spicchio di città che sorge tra Casilina ePrenestina. Borgate di baracche, di prati, di marrane e di lotta partigiana, fino al secondo dopoguerra. Poi, dagli anni ’50, quartieri di edilizia popolare diventati, in anni recenti, cerniera tra il centro della città e una periferia che si espande a vista d’occhio.

Sulla partecipazione al progetto Antonio e Ilenia, due dei membri dell’associazione, raccontano:

“La partecipazione come fotografi al progetto “Disabilità territorio e cittadinanza”, culminata nella mostra Tracce di una Roma periferica, è stata un’esperienza entusiasmante e arricchente sia a livello personale che professionale.

Il nostro compito è stato accompagnare un gruppo di ragazze e ragazzi disabili in un ciclo di passeggiate fotografiche alla scoperta di alcuni siti di interesse archeologico e urbanistico nel Municipio V di Roma. Abbiamo percorso diversi itinerari con la macchina fotografica al collo, attraversando i quartieri di Centocelle, Quarticciolo e Prenestino-Labicano”. continua a leggere >>

Il progetto è culminato nella mostra “Tracce di una Roma periferica”.

Eccovi i video:
Immagine anteprima YouTube
Immagine anteprima YouTube
Immagine anteprima YouTube
Immagine anteprima YouTube
Immagine anteprima YouTube
altri video sul nostro canale YouTube